PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: . 0172.430804

ECOGRAFIA DELLE ANCHE NEONATALI

A COSA SERVE?
L'ecografia delle anche neonatali serve a diagnosticare in tempo utile la presenza di displasia evolutiva dell'anca. La displasia dell'anca se non trattata comporta instabilità, lussazione ed anomalia morfologica dell'acetabolo con conseguenti disturbi della deambulazione, ipotrofia muscolare.

QUANDO SI EFFETTUA?
L'esame viene effettuato tra i 45 e 60 giorni di vita con un eventuale ricontrollo ad un mese.

AFFIDABILITA' DELL'ESAME
L'ecografia delle anche ha una affidabilità superiore rispetto all'esame radiografico utilizzato in passato (spesso intorno ai 4 mesi e quindi tardivo). Essa consente una piena valutazione di tutte le componenti cartilaginee ed ossee dell'articolazione coxo femorale. Si effettua in tal modo una classificazione delle anche in vari sottogruppi a seconda della maturazione o meno dei vari elementi in esame, seguendo la metodologia proposta da Graft ed universalmente accettata.

L'ESAME E' DOLOROSO?
L'esame ecografico è innocuo. In mani esperte la sua esecuzione è molto veloce in modo da ridurre il fastidio per il neonato ed inoltre non è invasivo in quanto utilizza ultrasuoni. In definitiva è un esame altamente diagnostico nel prevenire la displasia dell'anca neonatale e sebbene in Italia non sia un esame di routine, quasi tutti i pediatri tendono a prescriverlo e consigliarlo ai genitori a titolo preventivo.

Dott. Michele Lo Bello - Specialista in Radiodiagnostica


Scritto da: